Usare Linux per lo Studio Legale

di |

Linux è un sistema operativo affidabile e veloce. È molto più leggero di altri e questo consente di recuperare vecchi computer. Nasce libero ed è quindi scaricabile e utilizzabile gratuitamente.

Scrivo queste poche righe per contribuire a favorire la diffusione di Linux. Preciso che non sono un informatico ma un semplice appassionato… quindi le mie conclusioni sono quelle di un utilizzatore finale del prodotto, che svolge la professione di legale. Professione che come tante altre, si sta informatizzando sempre più e necessita, quindi, di strumenti informatici fruibili e affidabili.

Quindi via dall’annoso dibattito che Linux sia meglio di Windows et simili, o viceversa. Voglio solo illustrarti i vantaggi che ho riscontrato personalmente, utilizzando questo sistema operativo nel mio studio legale.

 

Linux è gratis e leggero

Linux è un un sistema libero ed è quindi scaricabile e utilizzabile gratuitamente. Puoi installare anche numerosi programmi anch’essi liberi e gratuiti. Un bel risparmio per le nostre tasche senza contare che non hai problemi di licenze d’uso e via dicendo.

Inoltre molte distribuzioni derivate da Linux, richiedono meno risorse hardware e funzionano bene anche su computer che sono ormai troppo vecchi per essere utilizzati in maniera proficua con Windows.

Per le normali attività dello studio legale (scrivere testi, utilizzo posta elettronica certificata ecc…) non serve un super computer e puoi, come ho fatto io, riciclare un vecchio pc, risparmiando il costo di doverne comprare uno nuovo.

 

Linux non richiede antivirus

Molti virus e infezioni informatiche per computer, sono costituite da programmi eseguibili (.exe). Questo tipo di file non viene neppure riconosciuto da Linux grazie alla particolarità del suo sistema. Puoi leggere, per approfondire, questo articolo.

 

linux
2023583 / Pixabay

E i programmi?

In ufficio sicuramente LibreOffice: suite ottima, semplice e veloce; e poi il Writer (il programma di video scrittura) ha quel tastino “Esporta direttamente come file PDF” in alto a sx che immediatamente ti crea il fantomatico “PDF nativo”, croce e delizia della busta telematica.

Web browser ovviamente Firefox e per le email Thunderbird, che gestisce in modo impeccabile le pec; poi ovvio uno ci installa quello che meglio ritiene opportuno e utile.

Funzionano egregiamente anche i programmi utili per il processo civile telematico, come SLpct. Basta scaricare la versione per Linux.

 

Nessuna controindicazione?

Se già possiedi delle banche dati su dvd per Windows, a meno che non abbiano anche una versione per Linux, non le potrai utilizzare se non installando un emulatore di Windows (wine ad esempio). Però la tendenza ultima è quella di servirsi di abbonamenti on line raggiungibili e consultabili tramite un qualsiasi web browser e dispositivo (come tablet o smartphone). Quindi nessun problema.

 

Tirando le somme

Dovendo utilizzare il pc per lavorare, ho cercato una soluzione stabile, funzionante e anche economica. Ho riciclato un vecchio pc portatile che avevo. L’ho organizzato opportunamente con Linux e altri programmi open source, e funziona bene. È un ottimo strumento di lavoro.

Vi terrò aggiornati su qualche programma open source utile per lo studio legale.